menu
arrow_back
Indietro

API Cloud Natural Language: Qwik Start

—/100

Checkpoints

arrow_forward

Create an API Key

Make an Entity Analysis Request

API Cloud Natural Language: Qwik Start

40 minuti 1 credito

GSP097

Laboratori autogestiti Google Cloud

L'API Google Cloud Natural Language consente di estrarre informazioni su persone, luoghi, eventi e molto altro menzionati in documenti di testo, articoli o post di blog. Puoi utilizzare l'API per eseguire un'analisi del sentiment di un tuo prodotto sui social media o analizzare l'intent che emerge dalle conversazioni dei clienti in un call center o in un'app di messaggistica. È anche possibile caricare documenti di testo per l'analisi.

Funzionalità dell'API Cloud Natural Language

Analisi della sintassi: consente di estrarre token e frasi, identificare parti del discorso (PoS, Parts of Speech) e creare alberi di analisi delle dipendenze per ciascuna frase.

Riconoscimento delle entità: consente di identificare entità ed etichette in base al tipo, ad esempio persona, organizzazione, località, eventi, prodotti e contenuti multimediali.

Analisi del sentiment: consente di comprendere il sentiment generale espresso in un blocco di testo.

Classificazione dei contenuti: consente di classificare i documenti in più di 700 categorie.

Supporto multilingue: consente di analizzare facilmente testi in più lingue, tra cui inglese, spagnolo, giapponese, cinese (semplificato e tradizionale), francese, tedesco, italiano, coreano e portoghese.

API REST integrata: consente di accedere tramite un'API REST. Il testo può essere caricato nella richiesta o integrato con Google Cloud Storage.

In questo lab utilizzeremo il metodo analyze-entities per fare in modo che l'API Cloud Natural Language estragga "entità" (ad esempio persone, luoghi ed eventi) da un frammento di testo.

Configurazione e requisiti

Configurazione di Qwiklabs

Prima di fare clic sul pulsante Avvia lab

Leggi le seguenti istruzioni. I lab sono a tempo e non possono essere messi in pausa. Il timer si avvia quando fai clic su Avvia lab e ti mostra per quanto tempo avrai a disposizione le risorse Google Cloud.

Con questo lab pratico Qwiklabs avrai la possibilità di completare le attività in prima persona, in un ambiente cloud reale e non di simulazione o demo. Riceverai delle nuove credenziali temporanee che potrai utilizzare per accedere a Google Cloud per la durata del lab.

Cosa serve

Per completare il lab, avrai bisogno di:

  • Accesso a un browser Internet standard (Chrome è il browser consigliato).
  • Tempo a disposizione per completare il lab.

Nota: se hai già un account o un progetto Google Cloud personale, non utilizzarli per questo lab.

Nota: se utilizzi un Pixelbook, apri una finestra di navigazione in incognito per avviare questo lab.

Console di Google Cloud Platform

Come avviare il lab e accedere a Google Cloud Console

  1. Fai clic sul pulsante Avvia lab. Se devi effettuare il pagamento per il lab, si apre una finestra popup per permetterti di selezionare il metodo di pagamento. Sul lato sinistro trovi un riquadro con le credenziali temporanee da utilizzare per il lab.

    Apri Google Console

  2. Copia il nome utente, quindi fai clic su Apri Google Console. Il lab avvia le risorse e apre un'altra scheda con la pagina di accesso.

    Accedi

    Suggerimento: apri le schede in finestre separate posizionate fianco a fianco.

  3. Nella pagina di accesso, incolla il nome utente che hai copiato dal riquadro Dettagli connessione, quindi copia e incolla la password.

    Importante: devi utilizzare le credenziali presenti nel riquadro Dettagli connessione. Non utilizzare le tue credenziali Qwiklabs. Se hai un account Google Cloud, non usarlo per questo lab per evitare che ti vengano addebitati dei costi.

  4. Fai clic nelle pagine successive:

    • Accetta i termini e le condizioni.
    • Non inserire opzioni di recupero o l'autenticazione a due fattori, perché si tratta di un account temporaneo.
    • Non registrarti per le prove gratuite.

Dopo qualche istante, Cloud Console si apre in questa scheda.

Cloud Shell

Attiva Cloud Shell

Cloud Shell è una macchina virtuale in cui sono caricati strumenti per sviluppatori. Offre una home directory permanente da 5 GB e viene eseguita su Google Cloud. Cloud Shell fornisce l'accesso da riga di comando alle risorse Google Cloud.

In Cloud Console, nella barra degli strumenti in alto a destra, fai clic sul pulsante Attiva Cloud Shell.

Icona di Cloud Shell

Fai clic su Continua.

cloudshell_continue.png

Bastano pochi istanti per eseguire il provisioning e connettersi all'ambiente. Quando la connessione è attiva, l'autenticazione è già avvenuta e il progetto è impostato sul tuo PROJECT_ID. Ad esempio:

Terminale Cloud Shell

gcloud è lo strumento a riga di comando di Google Cloud. È preinstallato su Cloud Shell e supporta il completamento tramite tasto Tab.

Puoi visualizzare il nome dell'account attivo con questo comando:

gcloud auth list

(Output)

Credentialed accounts:
 - <myaccount>@<mydomain>.com (active)

(Output di esempio)

Credentialed accounts:
 - google1623327_student@qwiklabs.net

Puoi elencare l'ID progetto con questo comando:

gcloud config list project

(Output)

[core]
project = <project_ID>

(Output di esempio)

[core]
project = qwiklabs-gcp-44776a13dea667a6

Crea un account Qwiklabs per leggere il resto del lab e tanto altro ancora.

  • Acquisisci accesso temporaneo a Google Cloud Console.
  • Oltre 200 lab dal livello iniziale a quelli più avanzati.
  • Corsi brevi per apprendere secondo i tuoi ritmi.
Crea un account per iniziare questo lab